Pratiche Patenti rinnovi, duplicati, conversioni e carte tachigrafiche 

Rinnovo
Patenti

Le scadenze dell’automobilista sono varie, e tra queste quelle che riguardano la patente sono importanti e da non dimenticare. Questo documento ha un corso di validità stabilito, che varia in funzione dell’età del titolare e della categoria di patente.

 

    Tra le patenti, quelle AM, A1, A2, A, B1, B e BE hanno scadenza alla data del compleanno del loro titolare, e si devono di conseguenza rinnovate dopo aver effettuato una visita medica. 

    La nostra agenzia, Gamba Luigi Consulenza Automobilistica, con sede a Bergamo, si può far carico del disbrigo di tutte le procedure necessarie per il rinnovo delle varie patenti di guida, e anche di altri servizi (ad esempio:  duplicato patente, variazione punteggio…).

     Cosa fare per il rinnovo patenti? Ecco alcune cose necessarie: 

    • Visita medica preventiva (obbligatoria) presso la Commissione medica locale: il medico rilascia il certificato, su cui si applica la marca da bollo
    • Versamento di € 10,20 e €16,00 sul c/c postale n. 9001, intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri (Motorizzazione Civile) 
    • Pagamenti anche con bancomat e carta di credito
    ?

    Scopri di più

    Duplicati Patenti

    Possiamo provvedere a richiedere e fornire il duplicato della patente di guida, a seguito di furto, smarrimento, distruzione o deterioramento.

    Se la patente è stata smarrita, ci si deve recare, entro 48 ore, alla prima stazione dei Carabinieri per fare la denuncia. Il duplicato della patente viene fatto direttamente dai Carabinieri fornendo, oltre alla denuncia, 2 fototessere. La patente verrà quindi recapitata direttamente a casa dell’intestatario.

    Nell’eventualità che la patente non fosse duplicabile, il duplicato deve essere richiesto alla Motorizzazione Civile mediante procedura apposita.

    La patente di guida, quando è deteriorata (la foto è irriconoscibile, i dati poco leggibili), potrebbe essere ritirata a seguito di un controllo su strada effettuato dagli organi di Polizia. Il ritiro della patente comporta una sanzione amministrativa e anche l’avvio della necessaria procedura burocratica per rientrarne in possesso (con l’obbligo del duplicato).

    Conversioni

    I titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato extracomunitario (extra UE) possono guidare sul territorio italiano il veicolo, purché non residenti nel nostro Paese da più di 1 anno.  La patente estera (di un Paese extracomunitario) deve essere accompagnata dal permesso internazionale di guida (rilasciato dallo Stato che ha emesso la patente), o da una traduzione ufficiale in lingua italiana.

    Passato 1 anno dall’acquisizione della residenza in Italia, i titolari di patente extracomunitaria non sono più abilitati a poter condurre un veicolo sul territorio italiano Si può convertire la patente di guida extracomunitaria in patente italiana se è stata rilasciata da alcuni Stati stabiliti (il loro elenco cambia di continuo, per conoscere quali sono questi Stati vi invitiamo a venire presso i nostri uffici).

    Per quello che concerne i titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato UE, possono guidare sul territorio italiano (ovviamente un veicolo per i quali è valida la patente in questione), senza obbligo di conversione anche dopo 1 anno dall’acquisizione di residenza italiana.

    Però, una volta che la patente straniera è scaduta, dovrà essere convertirla in patente italiana. Ci sono alcune patenti straniere che non riportano scadenza (ad esempio la patente tedesca): in questi casi è previsto che la patente scada 2 anni dopo l’assunzione di residenza in Italia, quindi deve essere convertita in patente italiana al suo rinnovo.

    Carte Tachigrafiche

    Il cronotachigrafo digitale è un dispositivo elettronico che si occupa della registrazione delle attività degli automezzi adibiti al trasporto di merci o persone. Il loro utilizzo è obbligatorio, è stabilito dalla normativa europea.

    La carta tachigrafica è una carta che va inserita nel cronotachigrafo, e si occupa di memorizzare i dati del suo titolare e le informazioni sui tempi di riposo e guida. Sono 4 le tipologie di carte tachigrafiche e si rivolgono ad altrettante tipologie di soggetti:

    • Carta del conducente: la carta tachigrafica personale del conducente (durata 5 anni)
    • Carta dell’azienda: la carta tachigrafica dell’azienda proprietaria dei veicoli (durata 5 anni)
    • Carta dell’officina: la carta tachigrafica dell’officina autorizzata a operare sui cronotachigrafi digitali (durata 1 anno)
    • Carta di controllo: la carta tachigrafica per le forze dell’Ordine (durata 5 anni)

    Le carte sono rilasciate dalla Camera di Commercio di competenza. Per maggiori informazioni su rilasci e rinnovi, vi invitiamo a contattarci.

    Dove siamo

    Via Radini Tedeschi, 26
    24124 BERGAMO (BG)

    Orari

    Dal lunedì al venerdì:
    8:30 - 12:30 e dalle 14:30 - 18:30
    Sabato chiuso

    P.Iva: 02997690165 | URI: BG | REA: 340653 | Cap.Sociale 60.000 €

    Leggi la Privacy Policy*