Cosa sono le carte tachigrafiche

La normativa europea in materia ha sancito l’obbligatorietà del cronotachigrafo digitale per gli automezzi che vengono adibiti al trasporto di merci o persone.

Grazie a questo particolare dispositivo elettronico è possibile monitorare e registrare tutte le attività dei suddetti veicoli.

Perché tale strumento funzioni, però, è necessario inserire all’interno del cronotachigrafo le cosiddette carte tachigrafiche, incaricate di memorizzare i dati del titolare e tutte le informazioni registrate durante l’utilizzo del mezzo come, ad esempio, i tempi di guida e di riposo.

Si tratta di un sistema estremamente efficace, che prevede diverse tipologie di carte, ciascuna pensata per operare in base alle caratteristiche del possessore e della sua attività.

L’Agenzia di Consulenza Automobilistica Gamba di Via Radini Tedeschi, n. 26, a Bergamo, si occupa anche di pratiche legate al rilascio e al rinnovo delle carte tachigrafiche.

 

Le tipologie

Come accennato, le carte tachigrafiche variano a seconda delle peculiarità del possessore e delle caratteristiche proprie dell’attività da questo svolta.

Ecco quali sono le diverse tipologie a disposizione:

  • la carta del conducente
  • la carta dell’azienda
  • la carta dell’officina
  • la carta di controllo.

La prima è una carta tachigrafica del conducente, personalizzata con i suoi dati anagrafici, la sua foto e la sua firma.

Ha una validità di 5 anni e serve per registrare i tempi di guida e di riposo del soggetto.

La carta dell’azienda, anch’essa dalla durata di 5 anni, è intestata alla ditta proprietaria dei veicoli e consente di accedere alle informazioni contenute all’interno dei vari tachigrafi installati sui mezzi, con lo scopo di scaricare tutti i dati.

La carta dell’officina è l’unico esempio di carta tachigrafica valida 1 anno ed è lo strumento in dotazione alle officine autorizzate ad intervenire per installare, calibrare o sistemare i tachigrafi.

In questo caso la carta conterrà le informazioni dell’officina e del responsabile tecnico, che attiverà il dispositivo elettronico grazie ad un codice pin.

L’ultima, ovvero la carta di controllo, dura 2 anni ed è la carta tachigrafica usata dalle Forze dell’Ordine per rilevare eventuali violazioni delle norme sull’autotrasporto, effettuando controlli sui dati contenuti all’interno dei tachigrafi digitali.

 

Procedura di rilascio e rinnovo

La richiesta di rilascio delle carte tachigrafiche deve essere inoltrata alla Camera di Commercio di appartenenza, utilizzando i criteri della residenza per la carta del conducente, della sede per la carta dell’azienda o dell’officina e della competenza territoriale per la carta di controllo.

Ovviamente, congiuntamente alla richiesta il soggetto interessato dovrà allegare tutta una serie di documenti, meglio specificati nell’apposito regolamento applicabile alle singole tipologie di carte tachigrafiche.

Lo stesso vale in caso di rinnovo, la cui richiesta deve essere inoltrata alla Camera di Commercio entro il termine di 15 giorni lavorativi antecedenti la data di scadenza.

Dai costi alla documentazione, ogni aspetto del rilascio o del rinnovo sarà seguito con attenzione dai professionisti dell’Agenzia Gamba, che si occupa da anni di consulenza automobilistica.

Se hai bisogno di assistenza sulle carte tachigrafiche visita il sito internet o chiama il numero 035/237836.

 

Carte tachigrafiche

Dove siamo

Via Radini Tedeschi, 26
24124 BERGAMO (BG)

Orari

Dal lunedì al venerdì:
8:30 - 12:30 e dalle 14:30 - 18:30
Sabato chiuso

P.Iva: 02997690165 | URI: BG | REA: 340653 | Cap.Sociale 60.000 €

Leggi la Privacy Policy*

si4web