Aggiornamento del libretto di circolazione a seguito delle variazioni anagrafiche e di residenza dell’intestatario

Per poter utilizzare il veicolo e beneficiare delle comodità di questo, è necessario essere in possesso di uno specifico documento, essenziale per un uso corretto della vettura. Stiamo parlando del cosiddetto libretto di circolazione, documentazione che ha la funzione di attestare che un dato veicolo risulti idoneo a circolare su strada pubblica. La peculiarità del suddetto libretto consiste nel fatto che lo stesso deve contenere informazioni che rispondano perfettamente alle caratteristiche strutturali del mezzo o all’identificazione del soggetto proprietario. Proprio in questo senso, può accadere che, per le ragioni più disparate, tali informazioni subiscano dei cambiamenti, risultando non più corrispondenti a quanto riportato sulla carta di circolazione. In tal caso è doveroso procedere ad un aggiornamento, che ripristini la legalità dei documenti in esame.

Le variazioni

Questa sorta di carta d’identità del veicolo è completa solo se tutte le informazioni e specifiche tecniche contenute all’interno siano perfettamente rispondenti alla realtà. Inoltre, insieme alle caratteristiche del mezzo, sono elencate tutte le notizie sull’intestatario dell’auto. Ma cosa succede se, invece, uno di questi dati subisce una modifica? Per non incappare in pesanti sanzioni, occorre procedere ad un aggiornamento immediato del libretto di circolazione. La pratica potrà essere svolta presso gli sportelli del Dipartimento dei Trasporti presenti nella sede della Motorizzazione Civile. Le procedure in questione comportano anche dei costi, per una somma totale che comprende la marca da bollo ed i diritti della stessa Motorizzazione.

Anagrafica e residenza

Cosa succede se a non coincidere sono le informazioni anagrafiche o di residenza dell’intestatario? Con riferimento alla prima delle due ipotesi, le variazioni possono riguardare diversi dati, come, ad esempio, il nome, il cognome, la data ed il luogo di nascita. In tutti questi casi, è necessario richiedere l’aggiornamento del libretto di circolazione. Si precisa che rientrano nella casistica anche le variazioni a seguito di provvedimenti dell’autorità giudiziaria. Per quanto riguarda la residenza, invece, il discorso è differente.  Solitamente, infatti, sono gli uffici comunali a dover trasmettere alla Motorizzazione Civile una comunicazione contenente il nuovo indirizzo. Solo a quel punto la Motorizzazione provvederà ad inviare all’intestatario un tagliando adesivo contenente, oltre alle specifiche tecniche del mezzo, anche la modifica della residenza.  Detto documento andrà aggiunto al libretto di circolazione già in possesso del privato.  Qualora la procedura non venga attivata automaticamente, il cittadino potrà rivolgersi ad un’agenzia di pratiche auto e fare apposita richiesta. 

L’Agenzia di consulenza automobilistica Gamba si occupa anche di pratiche di questo genere. Scopri qui l’indirizzo ed i numeri telefonici per usufruire dell’aiuto di professionisti esperti.

Dove siamo

Via Radini Tedeschi, 26
24124 BERGAMO (BG)

Orari

Dal lunedì al venerdì:
8:30 - 12:30 e dalle 14:30 - 18:30
Sabato chiuso

P.Iva: 02997690165 | URI: BG | REA: 340653 | Cap.Sociale 60.000 €

Leggi la Privacy Policy*